COMPARTO OLIVICOLO, EMERGENZA COVID, ACCOLTE LE RICHIESTE DALLA CONFERENZA STATO-REGIONI

COMPARTO OLIVICOLO, EMERGENZA COVID, ACCOLTE LE RICHIESTE DALLA CONFERENZA STATO-REGIONI

Riconoscimento e controllo delle organizzazioni dei produttori: le richieste del comparto olivicolo nazionale sono state accolte dalla Conferenza Stato-Regioni dove è stata raggiunta l’intesa sul decreto del Ministero delle Politiche Agricole. Il provvedimento si è reso necessario per consentire, esclusivamente per il 2020, di derogare ai requisiti di riconoscimento relativi al valore minimo della produzione commercializzata e alla percentuale del volume conferito dai soci a fronte dell’emergenza sanitaria.
 “A causa della pandemia moltissimi operatori hanno desistito dalle operazioni di raccolta per la paura del contagio o per le misure restrittive attuate per contenere la diffusione del Covid-19, segnala il Mipaaf; a ciò si è aggiunta la drastica riduzione degli acquisti da parte del settoreHo.re.ca con conseguente aumento delle giacenze. Questo provvedimento va incontro alle esigenze del settore dell’olio di oliva. La speranza è di riprendere al più presto la pianificazione per il rilancio dell’intero comparto”.

Share:

Pubblicazione1

Related Posts

SUL 10% DELLE SPIAGGIE ITALIANE SVENTOLA LA BANDIERA BLU

SUL 10% DELLE SPIAGGIE ITALIANE SVENTOLA LA BANDIERA BLU

UGENTO (LE), 300 ETTARI DI ULIVO IN FIAMME

UGENTO (LE), 300 ETTARI DI ULIVO IN FIAMME

PIRANDELLO, NASCE “1934” PER CELEBRARE IL NOBEL AL DRAMMATURGO AGRIGENTINO

PIRANDELLO, NASCE “1934” PER CELEBRARE IL NOBEL AL DRAMMATURGO AGRIGENTINO

CARNI E SALUMI, RUGGERO LENTI NUOVO PRESIDENTE ASSICA

CARNI E SALUMI, RUGGERO LENTI NUOVO PRESIDENTE ASSICA

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Green Telling Channel

Meteo