DIPLOMAZIA CLIMATICA ED ENERGETICA: LA NUOVA FRONTIERA DELL’UE

DIPLOMAZIA CLIMATICA ED ENERGETICA: LA NUOVA FRONTIERA DELL’UE

Nessun Paese al mondo può combattere da solo i cambiamenti climatici. Il documento della Unione Europea, “Diplomazia climatica ed energetica – Realizzare la dimensione esterna del Green Deal Europeo”, rileva che l’azione globale per il clima non ha ancora raggiunto il livello necessario per conseguire gli obiettivi a lungo termine dell’Accordo di Parigi e dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. Per il successo del Green Deal Europeo appare dunque cruciale perseguire con coerenza gli obiettivi di politica esterna. Le conclusioni confermano il costante impegno dell’UE ad accrescere ulteriormente la mobilitazione di finanziamenti internazionali per il clima, comprese le pratiche di finanza sostenibile, quale contributo alla transizione verso la neutralità climatica. Il Consiglio UE rileva che l’Unione è il principale erogatore di finanziamenti pubblici per il clima, avendo raddoppiato il contributo del 2013 fino a raggiungere i 23,2 mld/euro del 2019. Altro punto importante è accelerare la transizione energetica globale. Il Consiglio sottolinea che l’obiettivo principale della diplomazia energetica dell’UE sarà l’accelerazione della transizione energetica globale, promuovendo tra l’altro l’efficienza energetica e le tecnologie rinnovabili. Allo stesso tempo, la diplomazia energetica dell’UE scoraggerà ulteriori investimenti in progetti infrastrutturali basati sui combustibili fossili nei Paesi terzi, a meno che non siano in linea con un percorso ambizioso di neutralità climatica, e sosterrà gli sforzi internazionali volti a ridurre l’impatto ambientale e in termini di emissioni di gas a effetto serra delle infrastrutture esistenti legate ai combustibili fossili. Il Consiglio chiede anche l’eliminazione graduale a livello mondiale del carbone e lancerà o sosterrà iniziative internazionali per ridurre le emissioni di metano. Infine, il Consiglio osserva che, se da un lato la transizione energetica è fondamentale per il percorso verso la neutralità climatica. Il faro sarà l’Accordo di Parigi. Di più su:https://bit.ly/3oupt3U

Share:

wp_1568424

Related Posts

SUL 10% DELLE SPIAGGIE ITALIANE SVENTOLA LA BANDIERA BLU

SUL 10% DELLE SPIAGGIE ITALIANE SVENTOLA LA BANDIERA BLU

UGENTO (LE), 300 ETTARI DI ULIVO IN FIAMME

UGENTO (LE), 300 ETTARI DI ULIVO IN FIAMME

PIRANDELLO, NASCE “1934” PER CELEBRARE IL NOBEL AL DRAMMATURGO AGRIGENTINO

PIRANDELLO, NASCE “1934” PER CELEBRARE IL NOBEL AL DRAMMATURGO AGRIGENTINO

CARNI E SALUMI, RUGGERO LENTI NUOVO PRESIDENTE ASSICA

CARNI E SALUMI, RUGGERO LENTI NUOVO PRESIDENTE ASSICA

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Green Telling Channel

Meteo