INDIA, EIMA Agrimach, fari accesi sul made in Italy 

INDIA, EIMA Agrimach, fari accesi sul made in Italy 

Dai dispostivi per l’agricoltura 4.0 ai sistemi per l’irrigazione e per la gestione dell’acqua, dalle macchine per il giardinaggio ai trattori fino alle attrezzature per la lavorazione del terreno e alle macchine per il diserbo. In occasione della settima edizione EIMA Agrimach – la rassegna internazionale della meccanica che si svolge a Bangalore fino al 3 settembre prossimo – i costruttori italiani presentano alcune delle soluzioni tecnologiche più innovative per l’agricoltura indiana.

Organizzata in partnership dalla Federazione indiana delle camere di commercio e dell’industria FICCI e dalla Federazione dei costruttori italiani FederUnacoma, la kermesse vede infatti la partecipazione di 15 brand italiani, presenti a Bangalore sia in forma diretta, con le proprie filiali indiane, sia attraverso i propri distributori locali.

I macchinari made in Italy esposti a Bangalore coprono dunque un’ampia gamma merceologica, a partire dalla componentistica che è rappresentata da sette aziende: Ama, Arag, Braglia, Idromeccanica Bertolini, Imovili, Serigrafia 76, Udor. Industrie espositrici, queste, che pur operando nel medesimo settore di specializzazione, quello relativo alla progettazione e realizzazione di componenti, vantano linee di prodotto assai differenziate, che spaziano dai sensori alle grafiche adesive, dalle pompe alle scatole ingranaggi. In primo piano, ad EIMA Agrimach, anche le soluzioni per la trinciatura e la biotriturazione, con i modelli proposti dall’azienda Negri, e le attrezzature realizzate da Casotti, Cima e Dragone  per i trattamenti fitosanitari. Nel settore della raccolta e della potatura riflettori accesi sulle tecnologie sviluppate dalla Campagnola, mentre l’Oleomac presenta le sue novità di gamma per il giardinaggio e la manutenzione del verde. Tecnologie di ultima generazione per i motocoltivatori e i trattori con le proposte di due grandi player di settore quali BCS e New Holland.

Il mercato indiano delle macchine agricole, da anni ai vertici mondiali per volumi di vendita – spiega FederUnacoma – offre importanti possibilità di business alle aziende agromeccaniche italiane alcune delle quali hanno infatti aperto filiali o impianti produttivi In India. Un evento come EIMA Agrimach rappresenta dunque un’ulteriore occasione per mettere in contatto l’industria nazionale di settore con la realtà e lo specifico fabbisogno di meccanizzazione dell’agricoltura locale. 

Share:

Pubblicazione1

Related Posts

4-5 FEBBRAIO, VERONA, “AMARONE OPERA PRIMA”: AL VIA I FESTEGGIAMENTI PER I 90 ANNI DI CANTINA VALPOLICELLA NEGRAR

4-5 FEBBRAIO, VERONA, “AMARONE OPERA PRIMA”: AL VIA I FESTEGGIAMENTI PER I 90 ANNI DI CANTINA VALPOLICELLA NEGRAR

ITALIA SEMPRE PIÙ DOP, INCORONATO IL CEDRO DI CALABRIA

ITALIA SEMPRE PIÙ DOP, INCORONATO IL CEDRO DI CALABRIA

IL MADE IN ITALY BIO NEL MONDO ED IN SCANDINAVIA

IL MADE IN ITALY BIO NEL MONDO ED IN SCANDINAVIA

GRILLI NEL PIATTO: OCCORRE BUONSENSO

GRILLI NEL PIATTO: OCCORRE BUONSENSO

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Green Telling Channel

GREEN TELLING CHANNEL

Meteo