SOLSTIZIO D’ESTATE, 21 GIUGNO 2021, TRA CALDO E VIOLENTI TEMPORALI

Arriva l’estate in una Italia sempre più segnata da un clima tropicale con danni nelle città e nelle campagne provocati da bombe d’acqua, trombe d’aria, tempeste di fulmini e violente grandinate. Lo ha sperimentato ciascuno di noi e lo certifica lo European Severe Weather Database (ESWD) con i dati diramati che proprio in occasione del solstizio d’estate (avvenuto alle ore 5,31 del 21 giugno). Una evidente modificazione del meteo che non impatta solo sul turismo ma ha fatto perdere oltre 14 miliardi di euro in un decennio, tra cali della produzione agricola nazionale e danni alle strutture e alle infrastrutture nelle campagne con allagamenti, frane e smottamenti. Inoltre, in questo 2021, nella Penisola – sottolinea la Coldiretti – si sono contati ben 195 eventi estremi e, secondo Isac CNR, si conferma la tendenza al surriscaldamento con una temperatura di 0,21 gradi superiore alla media nei primi cinque mesi dell’anno. In sintesi, per il nostro paese ma non solo, siamo di fronte alle conseguenze dei cambiamenti climatici con una tendenza alla tropicalizzazione e al moltiplicarsi di eventi estremi con una più elevata frequenza di manifestazioni violente, sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi e intense ed il rapido passaggio dal sole al maltempo.

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *