AGRICOLTURA, RIPARTO DELLE RISORSE “PSR”, 15 REGIONI PREMONO PER NUOVI CRITERI

AGRICOLTURA, RIPARTO DELLE RISORSE “PSR”, 15 REGIONI PREMONO PER NUOVI CRITERI

Un più equo criterio per la ripartizione delle risorse del Programma di sviluppo rurale a cominciare dal biennio di transizione 2021-2022: per raggiungere questo obiettivo quindici Regioni, hanno scritto a Roma e a Bruxelles. A dire il vero in un primo momento le 15 Regioni, quasi tutte del centro nord e le province autonome di Trento e Bolzano, avevano proposto in un primo momento il calcolo dell’indice di riparto sulla base di quattro parametri, ovvero il numero delle aziende agricole, la SAU (superficie agricola utilizzata), la superficie forestale e la Plv, cioè la produzione agricola, ognuna considerata in modo paritario (25%). Ma, considerate le argomentazioni espresse dalle sei Regioni contrarie, sono stati introdotti successivamente altri parametri, ad esempio quello di considerare la popolazione rurale dei comuni classificati C e D. Per questo motivo le quindici realtà regionali e provinciali hanno inviato una lettera in cui si precisano le nuove richieste, al Commissario europeo per l’ Agricoltura, Janusz Wojciechowski e al Ministro delle Politiche agricole, Stefano Patuanelli.

Share:

Pubblicazione1

Related Posts

SUL 10% DELLE SPIAGGIE ITALIANE SVENTOLA LA BANDIERA BLU

SUL 10% DELLE SPIAGGIE ITALIANE SVENTOLA LA BANDIERA BLU

UGENTO (LE), 300 ETTARI DI ULIVO IN FIAMME

UGENTO (LE), 300 ETTARI DI ULIVO IN FIAMME

PIRANDELLO, NASCE “1934” PER CELEBRARE IL NOBEL AL DRAMMATURGO AGRIGENTINO

PIRANDELLO, NASCE “1934” PER CELEBRARE IL NOBEL AL DRAMMATURGO AGRIGENTINO

CARNI E SALUMI, RUGGERO LENTI NUOVO PRESIDENTE ASSICA

CARNI E SALUMI, RUGGERO LENTI NUOVO PRESIDENTE ASSICA

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Green Telling Channel

Meteo