COMPAGNIA DEL CIOCCOLATO (DI QUALITÀ), PREMIATE LE MIGLIORI “TAVOLETTE” 2021

COMPAGNIA DEL CIOCCOLATO (DI QUALITÀ), PREMIATE LE MIGLIORI “TAVOLETTE” 2021

Dopo aver saltato l’edizione 2020 per Covid, la Compagnia del Cioccolato non ha voluto mancare l’appuntamento 2021. Anche se con formula mista, ovvero in presenza (minima) e via Facebook, dalla bellissima cornice dello Store Ferrowine di Castelfranco Veneto (TV) domenica 25 aprile 2021 ha incoronato i migliori cioccolati italiani, premiati durante 19ma edizione  della “Tavoletta d’Oro”. Le Tavolette d’Oro rappresentano i più autorevoli premi al cioccolato di qualità in Italia. Il concorso ha visto partecipare il gotha dei maestri cioccolatieri italiani e delle aziende di qualità, sintesi di una tradizione secolare che si è evoluta nel tempo conservando e valorizzando la nostra cultura del cioccolato. Anche per questo molte erano le categorie in gara. A cominciare dal “cioccolato d’origine” dove anche quest’anno la giuria finale ha riscontrato una grande ricerca qualitativa e un notevole numero di proposte: 6 civersi cioccolati hanno meritato la menzione di “Cioccolato d’eccellenza” ma ben 12 monorigini sono arrivati in finale, ed il vincitore è risultato il grande Chuao 70% di Domori.  Per la categoria latte il premio è andato ad Amedei con il suo Toscano Brown 32%, mentre per la categoria “latte ad alta percentuale di cacao”, il vincitore è stato Slitti con il Lattenero 45% unitamente a Maglio latte Cuyagua 55%. Domori con il suo fondente Criollo 80 % ha ottenuto la Tavoletta d’Oro per il cioccolato fondente insieme a Slitti per il GranCacao al 73%; per il gianduja si aggiudica il premio Guido Gobino con il giandujottino Tourinot Maximo. Una Menzione speciale come “miglior cioccolato 100%”, al nuovissimo Ocumare di Cata 100% di Sabadì. La categoria aromatizzati vede la vittoria dell’Affinato al Finocchietto, uno degli splendidi affinati di Sabadì unitamente al Caramello e sale delle Hawaii di T’a Milano. Slitti con la Riccosa si aggiudica la categoria creme spalmabili, insieme a Marco Colzani con la sua nocciole e cacao. Maglio con i Filetti d’arancia ricoperti ha vinto la categoria Frutte e Candit ricoperti; il cremino Inca Maracaibo di Majani conquista una Tavoletta speciale che vuole ricordare Anna Majani, l’anima dell’Azienda, da poco scomparsa. Tra le praline alloro a Gardini Cioccolato con la Prelina alle Olive. Per i cioccolati grezzi vince ancora Sabadì con Arancia e maggiorana. La nuova categoria dei cioccolato con ripieno ha visto primeggiare il curioso Tiramisù di Venchi, con mascarpone e caffè. Completa il quadro la Tavoletta d’Oro per il cioccolato internazionale più interessante, che va a Marou Faiseurs de Chocolat con il suo Heart of Darkness 85%, anche per la collaborazione di Leonardi Dolciumi di Ravenna. “Il Premio fotografa quasi completamente il cioccolato italiano di alta qualità – sottolinea Gilberto Mora, Presidente della Compagnia del Cioccolato. Continueremo ad analizzare con attenzione il mercato per presentare e valorizzare anche i giovani produttori emergenti”.

Share:

Pubblicazione1

Related Posts

G20 dei Ministri dell’Agricoltura: i sistemi agroalimentari sono fondamentali

G20 dei Ministri dell’Agricoltura: i sistemi agroalimentari sono fondamentali

G20: LA RIVOLUZIONE DIGITALE DELL’AGROECOLOGIA

G20: LA RIVOLUZIONE DIGITALE DELL’AGROECOLOGIA

44^ EIMA, LA MECCANICA AGRICOLA A BOLOGNA DAL 19 AL 23 OTTOBRE. LE NOVITÀ

44^ EIMA, LA MECCANICA AGRICOLA A BOLOGNA DAL 19 AL 23 OTTOBRE. LE NOVITÀ

VENEZIA POTENZA DI LEGNO, IN CANSIGLIO (BL-TV) SABATO E DOMENICA SI CELEBRANO I SUOI 1600 ANNI…

VENEZIA POTENZA DI LEGNO, IN CANSIGLIO (BL-TV) SABATO E DOMENICA SI CELEBRANO I SUOI 1600 ANNI…

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Green Telling Channel

Meteo