CERTIFICAZIONE MADE GREEN IN ITALY, CSQA PRIMO ORGANISMO ACCREDITATO

CERTIFICAZIONE MADE GREEN IN ITALY, CSQA PRIMO ORGANISMO ACCREDITATO

Il CSQA, prestigioso istituto di certificazione con sede a Thiene (VI), leader nell’agroalimentare, ha rilasciato la prima certificazione “Made Green in Italy” a PG Plast relativamente ad alcune borse multiuso in polietilene (PE). CSQA è il primo Organismo di Certificazione ad ottenere l’accreditamento da ACCREDIA per il Made Green in Italy. Cerchiamo di capire. Made Green in Italy è lo schema nazionale volontario promosso e sviluppato dal Ministero dell’Ambiente per la valutazione e la comunicazione dell’impronta ambientale dei prodotti.  La sua adozione intende: promuovere modelli sostenibili di produzione e consumo e contribuire ad attuare le indicazioni della relativa strategia definita dalla Commissione Europea; stimolare il miglioramento continuo delle prestazioni ambientali dei prodotti e, in particolare, la riduzione degli impatti ambientali che questi generano durante il loro ciclo di vita; favorire scelte informate e consapevoli da parte dei cittadini, nella prospettiva di promuovere lo sviluppo del consumo sostenibile, garantendo la trasparenza e la comparabilità delle prestazioni ambientali di tali prodotti; rafforzare l’immagine, il richiamo e l’impatto comunicativo dei prodotti “Made in Italy” al fine di sostenerne la competitività sui mercati nazionali e internazionali e, infine, definire le modalità più efficaci per valutare e comunicare l’impronta ambientale dei prodotti del sistema produttivo italiano, attraverso l’adozione del metodo PEF  – Product Environmental Footprint  –  associandovi aspetti di tracciabilità, qualità ambientale, qualità del paesaggio e sostenibilità sociale. Vi possono aderire i prodotti Made in Italy che presentano prestazioni ambientali pari o superiori ai benchmark di riferimento, la valutazione delle quali è effettuata secondo la metodologia PEF (Product Environmental Footprint).  L’adesione allo schema è limitata a quei prodotti per i quali esiste una RCP (Regola di Categoria di Prodotto) in corso di validità. In tali RCP sono riportate le indicazioni metodologiche rilasciate dal Ministero dell’Ambiente, in merito a regole e requisiti necessari alla conduzione di studi PEF per una specifica categoria di prodotto. “Questo importante progetto” – dichiara Maria Chiara Ferrarese, Vicedirettore CSQA, “è nato dalla fattiva collaborazione fra tutte le parti coinvolte e conferma la capacità innovativa di CSQA, anche in settori diversi dall’agroalimentare”. CSQA, come detto, è un Organismo di Certificazione che svolge attività di certificazione, ispezione, assessment e formazione, attivo nei settori dell’Agroalimentare e Packaging, dei Beni di Consumo, della Ristorazione, dei Servizi Tecnici e Professionali, Information Technology, Biologico, Sostenibilità, Foreste, Legno & Carta, Servizi alla Persona e della Pubblica Amministrazione. CSQA, realtà controllata dall’Agenzia regionale Veneto Agricoltura, è il principale Organismo di Certificazione in Italia nel settore agricolo e alimentare con oltre 68 prodotti DOP, IGP, STG controllati e decine di migliaia di aziende certificate in ambito

Share:

Pubblicazione1

Related Posts

G20 dei Ministri dell’Agricoltura: i sistemi agroalimentari sono fondamentali

G20 dei Ministri dell’Agricoltura: i sistemi agroalimentari sono fondamentali

G20: LA RIVOLUZIONE DIGITALE DELL’AGROECOLOGIA

G20: LA RIVOLUZIONE DIGITALE DELL’AGROECOLOGIA

44^ EIMA, LA MECCANICA AGRICOLA A BOLOGNA DAL 19 AL 23 OTTOBRE. LE NOVITÀ

44^ EIMA, LA MECCANICA AGRICOLA A BOLOGNA DAL 19 AL 23 OTTOBRE. LE NOVITÀ

VENEZIA POTENZA DI LEGNO, IN CANSIGLIO (BL-TV) SABATO E DOMENICA SI CELEBRANO I SUOI 1600 ANNI…

VENEZIA POTENZA DI LEGNO, IN CANSIGLIO (BL-TV) SABATO E DOMENICA SI CELEBRANO I SUOI 1600 ANNI…

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Green Telling Channel

Meteo